In viaggio verso la Danimarca

Quando pubblicherò questo post sarò in viaggio per la Danimarca, l’ennesimo paese che la mia (nostra, non dimentichiamoci di Alessandro) sadica testolina ha deciso di voler chiamare casa.

Dico sadica perchè anche con una pandemia mondiale in atto, il pensiero di rimanere fermi, anche solo in senso figurato, mi stava stretto.

E quindi all’ultimo abbiamo deciso di tornare in viaggio e trasferirci in un paese che aveva sempre solleticato la mia fantasia da ecologista, perché si sa, la Danimarca è molto avanti per quanto riguarda temi ambientali e sostenibilità.

In questo post vorrei tralasciare un po’ la parte pratica delle cose, quella la vedremo poi un’altra volta, e concentrarmi su cosa vuol dire per me espatriare a livello emotivo, facendo quasi un testo in stile flusso di coscienza.

Partiamo dal fatto che io amo Cuneo, il Piemonte è casa mia e sempre lo sarà, ma a volte mi sento rinchiusa in una società che mi sta stretta, chiusa di mentalità e dove il massimo di lavoro a cui posso aspirare è un posto fisso in un ristorante che fa cucina tradizionale e mette la guancia di vitello CBT nel menù.

Dove come cuoca vegan non potrei mai fare strada.

Dove voler unire zerowaste e ristorazione sembra un controsenso assurdo, se non un progetto utopico.

Forse molti pensano che mi dovrei accontentare, che partire così è rischioso economicamente, che lasciare l’Italia post-covid sia un po’ tradirla in un momento di crisi. E lo so benissimo anche io.

Ma c’è una cosa dentro me che è più di un desiderio stagionale di “vida loca” e indipendenza, è la voglia di farcela nonostante nessuno ti desse un euro e, COVID o no, sappiamo tutti che sarei partita.

Nel momento in cui sto scrivendo mancano 9 giorni alla partenza, e quasi mi viene da piangere perchè, oggi, dopo tante ricerche a vuoto, abbiamo trovato una casa dove stare.

Questa è la parte più stressante di tutte, stai giorni e giorni a visionare al PC stanze a prezzi esorbitanti e dalle condizioni di convivenza più disparate e a volte i landlord neanche si degnano di rispondere ai tuoi messaggi.

Poi c’è l’ansia di incappare in una truffa, e quini ogni contratto troppo bello per essere vero diventa semplicemente un opzione da evitare, anche al costo di perdere davvero una bella occasione.

Quando abbimo chiamato la padrona di casa e abbiamo capito che la casa “esisteva” era già un sollievo, ma realizzare che stavamo per trasferirci in quella che forse è la casa più bella che io abbia mai avuto è un emozione spiazzante.

Vi giuro, quella casa non è solo bella, è fantastica.

Quando accumuli stress e tutto d’un tratto si allevia è quasi come poter fare un grosso respiro dopo tanto tempo in apnea. Liberatorio, sì, ma allo stesso tempo senti l’emozione premere nel petto e hai voglia di far uscire tutta la pressione con un lungo pianto liberatorio.

Sapete, invece del 9 volevamo partire il 18 giugno, lo stesso giorno in cui siamo partiti l’anno scorso, ma la chiusura delle frontiere è stata, per il nostro progetto, come un fulmine a ciel sereno, e ha scombussolato i nostri piani confinandoci per un tempo indefinito nelle rispettive case dei nostri genitori.

L’aspettare qualcosa senza sapere se e quando arriverà, dopo mesi che confidavidavi in quel qualcosa, è terribile psicologicamente, ti distrugge le certezze e ti blocca in una spirale di negatività tossica.

Ma il 27 luglio il governo danese ha riaperto le frontiere, e noi abbiamo potuto comprare i biglietti del flixbus.

Ogni volta mi riprometto che non farò mai più viaggi da 18 ore in pullman, ma poi ci casco di nuovo, che scema.

Stiamo davvero organizzando un espatrio in 12 giorni? Sembra impossibile, non ci credo.

Pian piano mando curriculum quando vedo un annuncio su facebook, ma so che il grosso del lavoro sarà da fare sul posto, quindi anche se nessuno mi risponde non mi dispero troppo.

Non potete capire quanto è bella Copenhagen, in realtà neanche io ci sono mai stata, ma per immaginarsi quanto è bella basta dire che i suoi canali sono così puliti che puoi farci il bagno dentro. E la gente lo fa.

Immaginatevi se a Venezia si potesse fare il bagno nei canali… non sarebbe bellissimo?

Io e Red avremo un canale a 7 metri dall’appartamento, a 7 metri dal nostro bellissimo appartamento. Wow.

Ma riuscirò a fare mia quella casa? Anche con la famiglia lontana, riuscirò a sentirmi al sicuro?

Già sento i miei nonni mancarmi tanto, e non sono neanche partita. E’ che loro sono così importanti che se potessi me li porterei con me.

Mia mamma se la caverà, le mie sorelle se la caveranno, e anche i miei nonni, ma nonostante ciò non vorrei lasciarli.

E io, me la caverò?

Ho paura di sbagliare, di fare una cavolata, ma dall’altra parte penso che anche se sbagliassi potrò sempre tornare indietro senza essere giudicata(troppo).

Lo so che non è la stessa cosa, ma mi dispiace tantissimo anche lasciare il gruppo di Extinction Rebellion, e anche se seguirò l’organizzazione da remoto mi sento come stessi abandonando un figlio, e mi sento colpevole per aver voluto dare vita ad un progetto senza poterlo veder crescere io stessa e apportare il contributo che questa causa merita per me.

In questi pochi mesi questo movimento mi ha dato tanto, mi ha fatto crescere e insegnato con amore ad essere coerente alle mie preoccupazioni e passioni. Ora sono presente e non smetterò mai.

Arrivederci Cuneo, non so se sono pronta per dirti Addio, e questo non deve per forza esserlo.

Spero che quando tornerò sarai la città in cui vorrò sognare di vivere.

AGGIORNAMENTO-

Flixbus ha cencellato i nostri pullman pochi giorni prima della partenza, lasciandoci con le nostre disperazioni e un misero vaucher che non mi ripagherà il viaggio fino a Copenhagen.

Visto che un volo è fuori discussione causa costo bagagli, abbiamo deciso di fare il viaggio in treno.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...